Agenti di progetto in TV

L’ultima volta che ci siamo incontrati siamo finiti su Rai 3!

Siccome viviamo parecchio lontani l’uno dall’altro, in Regioni d’Italia diverse, noi di WE4EU ci incontriamo principalmente in occasione di eventi formativi e professionali: una volta a Venezia, un’altra a Roma, l’ultima volta a Bruxelles.

Foto
❤️ Noi 4 a Bruxelles-BE, felicemente circondati dalle case delle corporazioni, l’Hôtel de Ville e la Maison du Roi, nella meravigliosa Grand Place, sito Unesco Patrimonio dell’Umanità – Febbraio 2017

A febbraio abbiamo frequentato un corso sperimentale alla sua prima edizione, organizzato dalla Camera di Commercio Belgo-Italiana (CCBI), mirato ad inquadrare, in una figura professionale specifica, l’agente di progetto. Dico “in una figura specifica” perché al momento il lavoro dell’agente di progetto viene svolto dall’europrogettista.

A Bruxelles questa figura professionale si sta già affermando, per cui è prevedibile che presto emerga anche in altri Stati membri dell’Unione europea (Ue). Fondamentalmente l’agente di progetto è un esperto di project scouting con ampie conoscenze dei finanziamenti e dei programmi europei che, grazie alle sue capacità organizzative, di coinvolgimento e di networking e soprattutto grazie alla sua nutrita rete di contatti, è in grado di proporre idee progettuali innovative a partner locali, europei ed internazionali: in ottica strategica, mette in piedi il partenariato migliore, cioè maggiormente aderente al progetto e, fungendo da “connettore degli attori progettuali”, agevola ed accompagna le trattative e l’esecuzione del contratto di partnership. Sulla base degli obiettivi e dei risultati che il progetto intende raggiungere, infatti, bisogna mettere in campo specifiche competenze per realizzare attività progettuali coerenti e, di conseguenza, è indispensabile individuare le tipologie “giuste” di stakeholder da coinvolgere, quindi selezionare la rosa di candidati da includere nel partenariato e gestire le relazioni e la comunicazione interna al gruppo. Questo è un compito fondamentale per il successo del progetto e, nell’ottica proposta dalla CCBI, è un compito che compete all’agente.

Vista l’innovazione in ambito formativo, questa prima edizione del corso è stata ospitata dal format di Rai 3 RegionEuropa, la rubrica settimanale del TGR che racconta il rapporto tra i territori regionali italiani, le loro istituzioni (Regioni, Province, Comuni) e le Istituzioni dell’Ue (dal Parlamento, alla Commissione, al Comitato delle Regioni). Dunque, un servizio su un corso formativo “pioniere” era d’obbligo. Ed è così che noi 4, seppur come “comparse”, siamo finiti in TV.

“La collaborazione tra europrogettista e agente di progetto comporta un effetto moltiplicatore che permette di raggiungere il traguardo in maniera non solo più veloce, ma soprattutto migliore.”
Matteo Lazzarini, Segretario generale CCBI

La CCBI associa al profilo professionale dell’agente di progetto un contesto di “europrogettazione 2.0”: che il futuro dell’europrogettazione sia proprio nel dialogo e nella collaborazione tra agenti di progetto ed europrogettisti? In fondo, entrambe le figure sono interdisciplinari e aiutano le persone giuridiche ad accedere ai fondi dell’Ue e quindi possono trarre vantaggio dal fare sinergia. Non dovrebbero sovrapporsi: l’agente ricerca i partner proponendo loro un’idea progettuale che ritiene “vincente”, coordina il partenariato, segue la gestione amministrativa del progetto garantendone la qualità e si assume la responsabilità del conseguimento del risultato, mentre il progettista si occupa dell’architettura logica del progetto, della sua strutturazione temporale e in pacchetti di lavoro e della scrittura tecnica dell’idea, oltre che molto spesso della vera e propria ideazione.

La CCBI è stata pioniera nel valorizzare una nuova figura professionale con ottime possibilità di sviluppo in una frontiera lavorativa in continua espansione come si sta rivelando quella legata all’europrogettazione: ha predisposto un corso di formazione sperimentale a cui, con molta curiosità, noi 4 abbiamo partecipato insieme ad altri 26 tra consulenti, europrogettisti e broker italiani. Tuttavia… non basta certo frequentare un corso per qualificarsi agenti di progetto. Dunque… mettiamoci al lavoro!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...