L’importanza dell’analisi dei bisogni nella progettazione formativa aziendale

Spesso, parlando di un Piano formativo aziendale, ci si chiede come possa contribuire a far crescere l’azienda in termini di competitività, innovazione e sviluppo di nuove competenze.

Per trovare una risposta valida a questa domanda bisogna focalizzare l’attenzione sul primo step da seguire per progettare un Piano formativo efficace—l’analisi dei bisogni formativi. Essa è infatti propedeutica alle fasi di progettazione, realizzazione del percorso formativo e valutazione dei risultati del Piano.

L’analisi dei bisogni formativi aziendali può essere definita come l’individuazione delle necessità formative del management aziendale e dei lavoratori coinvolti nel percorso formativo.

Può succedere che un Piano formativo non abbia il successo sperato a causa della scarsa o parziale attenzione posta all’attività di analisi dei bisogni formativi. Il termine “parziale” si riferisce al fatto che spesso l’analisi dei bisogni viene elaborata “ascoltando” solo le necessità del management. In realtà, per progettare l’intervento formativo in modo aderente alla realtà aziendale, tenendo conto degli obiettivi e dei risultati che si intendono ottenere mettendo in atto le metodologie e gli strumenti più idonei, occorre tener conto anche delle esigenze dei lavoratori—in quanto destinatari della formazione.

Un’efficace analisi dei bisogni formativi deve quindi analizzare sia il contesto di riferimento—cioè l’azienda, che le caratteristiche dei discenti—quali potenzialità hanno, cosa si aspettano dalla formazione e perché intendono formarsi. Questo avviene attraverso la progettazione e la somministrazione di due schede specifiche, una destinata all’impresa e l’altra ai lavoratori che necessitano di formazione.

La scheda dei bisogni formativi aziendali rileva l’anagrafica, la mission, l’iter organizzativo dell’azienda—con particolare attenzione alle criticità che ha dovuto affrontare nel corso della sua storia, nonché le passate esperienze formative realizzate internamente.

La scheda dei bisogni formativi dei lavoratori ha il compito di rilevare il ruolo occupato dai singoli all’interno dell’organigramma aziendale, le mansioni svolte e le difficoltà che riscontrano durante lo svolgimento del lavoro e nell’ambiente lavorativo. Inoltre, mette in evidenza le necessità dei bisogni formativi dei lavoratori, che dovranno essere soddisfatte dal Piano.

In conclusione, per una progettazione formativa efficace occorre prestare molta attenzione alla lettura delle schede dei bisogni formativi in modo da rispondere concretamente alle esigenze dell’azienda.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...