L’innovazione “made in Italy” deve diventare digitale nella sfida della competizione globale

L’innovazione delle piccole e medie imprese italiane oggi è messa di fronte ad una nuova sfida, che è allo stesso tempo una nuova opportunitàla competitività internazionale attraverso la trasformazione digitale.

 

Le modalità di accesso ai mercati esteri sono cambiate. La graduale eliminazione delle barriere doganali e tariffarie ha portato alla nascita di mercati integrati, come quello dell’Unione Europea, il NAFTA (l’accordo nordamericano per il libero scambio), il Mercosur (il mercato comune dell’America meridionale) e l’Asean (l’Associazione delle Nazioni del Sud-est asiatico). Nel contempo si sono affermate nuove aree geografiche come il Sudamerica e l’Asia, con prodotti tecnologici molto concorrenziali.

Messe di fronte allo scenario di competizione globale di questi mercati, le PMI italiane oggi devono essere disposte ad integrare i canali tradizionali di vendita all’estero con quelli digitali.

Secondo l’Osservatorio Export PoliMi, uno dei punti di riferimento in Italia sull’innovazione digitale con focus sull’esportazione, i margini italiani per l’export digitale sono interessanti, ma necessitano di alcune innovazioni in ambito aziendale di natura non solo tecnologica, ma anche culturale e politico-legislativa: dagli strumenti di pagamento elettronici smart, al rafforzamento della rete distributiva e delle competenze digitali, fino alla normazione sulle modalità di accesso ai mercati esteri.

L’export digitale si affida al web marketing e a canali di vendita online come l’eCommerce e il marketplace. Tuttavia, se da un lato attivare un commercio elettronico di proprietà aziendale verso l’estero o essere ospitati su una piattaforma online di vendita marketplace (come Amazon o eBay, ad esempio) richiede alle imprese una riorganizzazione strategica di processo, logistica e distributiva, oltreché nuovi investimenti, dall’altro più le aziende sono digitalizzate, più riescono ad ottenere vantaggi verso l’estero.

Questa relazione diretta e positiva tra digitalizzazione, internazionalizzazione ed esportazione, che è il concetto core dello studio commissionato a Doxa Digital da Google Italia cinque anni fa [“Internet & Export. Il ruolo della Rete nell’internazionalizzazione delle PMI” – Report 2013 Doxa Digital, Google Icona], continua oggi ad essere un’indicazione significativa per le PMI italiane, nelle quali il digitale sembra facilitare le relazioni internazionali e per le quali, dunque, sfruttare Internet oggi rappresenta un driver di grande interesse per l’esportazione del “made in Italy” nel mondo e il web marketing una scelta strategica per entrare in nuovi mercati.

Foto

Con il nostro supporto, investi anche tu nel digitale! Ti aiuteremo a individuare gli strumenti di finanziamento agevolato più adatti alla tua azienda.

 

Crediti grafici L’icona che ho utilizzato in questo articolo è disponibile nel “Web Icon Set” di Flaticon. Il design è di Flat Icons. La foto è di Thomas Jensen ed è pubblicata su Unsplash. L’ho lavorata con Canva.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.