L’innovazione “made in Italy” deve diventare digitale nella sfida della competizione globale

L’innovazione delle piccole e medie imprese italiane oggi è messa di fronte ad una nuova sfida, che è allo stesso tempo una nuova opportunitàla competitività internazionale attraverso la trasformazione digitale.

 

Le modalità di accesso ai mercati esteri sono cambiate. La graduale eliminazione delle barriere doganali e tariffarie ha portato alla nascita di mercati integrati, come quello dell’Unione Europea, il NAFTA (l’accordo nordamericano per il libero scambio), il Mercosur (il mercato comune dell’America meridionale) e l’Asean (l’Associazione delle Nazioni del Sud-est asiatico). Nel contempo si sono affermate nuove aree geografiche come il Sudamerica e l’Asia, con prodotti tecnologici molto concorrenziali. […]

Un nuovo Sportello sulle opportunità di finanziamento per l’impresa

A inizio febbraio abbiamo inaugurato un nuovo servizio del tutto gratuito denominato Desk Europa first stop, nato dalla collaborazione con CONFAPI Sardegna—Associazione delle Piccole e Medie Imprese della Sardegna.

Uno Sportello di prima informazione (“first stop”) sulle opportunità di finanziamento a supporto della crescita e dell’internazionalizzazione del business offerte dall’Unione Europea e da altri soggetti istituzionali. […]

L’urgenza di formazione in epoca di quarta rivoluzione industriale

L’Osservatorio di ExpoTraining—la principale fiera nazionale sulle tendenze nel mondo della formazione e del lavoro, conferma che la formazione è una necessità molto attuale delle PMI italiane.

Più di un terzo delle competenze che oggi in azienda sono considerate importanti sono destinate all’obsolescenza per affrontare lo scenario di Industria 4.0—che è uno scenario fatto di robotica e materiali avanzati, intelligenza artificiale, diffusione della stampa 3D, biotecnologie, genomica e analisi complesse in tempo reale di grandi quantitativi di dati. […]

La rivoluzione ai tempi della Smart Factory 4.0

Da un anno in qua, grazie al Piano strategico Industria 4.0, il Ministero dello Sviluppo Economico ha spinto il rilancio dell’economia italiana in una direzione “intelligente”, puntando ad accrescere la competitività delle imprese nell’epoca digitale.

A fine settembre nella splendida Reggia di Venaria Reale, Torino ha ospitato il G7, per due giornate dedicato a “ICT e Industria” e agli argomenti chiave della quarta rivoluzione industriale—digitalizzazione della produzione, competitività e cybersicurezza delle piccole e medie imprese, intelligenza artificiale e diritti di proprietà intellettuale. A chiusura dei lavori ministeriali, Carlo Calenda in conferenza stampa ha comunicato che il Piano nazionale Industria 4.0 sarà potenziato. Questa è sicuramente una buona notizia, specie per le imprese più piccole che in Italia rappresentano notoriamente la grande maggioranza, perché per supportarne la trasformazione richiesta dalla rivoluzione digitale in atto occorre creare un ecosistema industriale favorevole all’innovazione e ad un’azienda intelligente. […]

Appalti pubblici europei: un’opportunità poco conosciuta dalle PMI italiane

Se provi a chiedere ad alcuni consulenti d’impresa o imprenditori italiani cosa siano gli appalti pubblici europei, nella maggior parte dei casi non sapranno cosa rispondere e magari parleranno delle loro esperienze nell’ambito degli appalti nazionali.

Difatti gli appalti pubblici europei sono un mondo ancora poco conosciuto dal tessuto imprenditoriale italiano, eppure rappresentano un’importante fattore di crescita strategica per tutte quelle imprese che intendano internazionalizzare la propria attività attraverso la partecipazione a gare. […]

L’europrogettista, questo sconosciuto

Nel Bel Paese quella dell’europrogettista è una professione “nuova” ancora per moltissime persone. Eppure esiste già da una ventina d’anni.

La mancanza di regolamentazione alimenta l’ambiguità della stessa definizione, tanto che il progettista europeo potrebbe essere considerato ad un tempo un manager, un burocrate ed un “artista”.

Il suo bacino di lavoro è l’Europa, ma… chi è l’europrogettista? […]